+39 0771772881
·
redivobruno@gmail.com
·
Si riceve per appuntamento
Consulenza Gratuita

Metodo Statunitense – Contingent Fee

L’avv. Bruno Redivo adotta un metodo di pagamento dei compensi professionali ibrido ed in grande parte sulla scorta del sistema statunitense ” Contingent Fee ” od anche anglosassone ” Conditional Fee “.

Il professionista infatti subordina larga parte o l’intera parcella professionale al risultato ottenuto e dunque  alla risoluzione positiva della pratica legale sottopostagli. Si terranno in considerazione le disponibilità del cliente, secondo accordi scritti personalizzati e di massima disponibilità nei confronti dello stesso, sulla scorta dei “Conditional Fee Agreement” Statunitensi.

Un metodo che vuole dimostrare serietà ed onestà intellettuale anche nel fornire un preliminare parere di fattibilità, nel pieno ed esclusivo interesse del Cliente. 

A fronte di una casistica improbabile, in cui le ragioni del Cliente sono marginali od in ogni caso tali da escludere ragionevolmente possibilità di esito positivo della controversia, l’avv. Bruno Redivo sconsiglierà di intraprendere l’azione legale redigendo parere negativo, finanche rifiutando l’incarico.

Il professionista infatti avrà  quale unico parametro di riferimento il rapporto fiduciario ed il perseguimento del massimo risultato possibile nell’interesse esclusivo del Mandante, pertanto senza avallare pretese irragionevoli o disancorate dalla realtà probatoria.

In seguito ad una attenta analisi della fattispecie e dopo un primo parere gratuito, lo studio legale si riserva di sottoporre un preventivo di spesa maggiormente confacente alla casistica concreta sottoposta. 

Senza alcun impegno, ciascun Cliente potrà scegliere liberamente anche tra preventivi diversificati, con percentuali sul risultato ottenuto, con compenso fisso ovvero ancora con parcella ibrida tra le due ipotesi precedenti.

Avv. Bruno Redivo - Fondatore Studio e Consulenza Legale Redivo

La nostra filosofia

Onestà intellettuale.

I Clienti non devono essere assecondati nelle loro errate convinzioni ma devono essere tutelati secondo ciò che è corretto. 

Si richiede pertanto un forte rapporto fiduciario, in mancanza del quale il Cliente non verrà seguito.

I nostri principi

Correttezza;

Lealtà;

Onestà;

Deontologia;

Chiarezza;

Miglior risultato possibile.

La chiave di un rapporto fiduciario

Il mercato legale è stracolmo di avvocati. 

L’unico modo per stringere un rapporto di massima fiducia è non credere mai alle parole. 
Mettete alla prova e valutate personalmente prestando la massima attenzione.

Domande frequenti

Come vengono pattuiti gli onorari legali?

La Parcella professionale viene pattuita per iscritto, tramite preventivi personalizzati e solo dopo aver gratuitamente analizzato il caso legale sottoposto ed offerto un primo parere di fattibilità. Sostanzialmente è possibile determinare i compensi professionali in vario modo ed a seconda del caso concreto: il metodo statunitense “contingent Fee” condiziona interamente la parcella all’esito positivo del giudizio, con la previsione di una percentuale sul valore della lite ed in relazione al risultato concreto ottenuto. In caso di esito negativo nessuna parcella verrà corrisposta. E’ altresì possibile pattuire parcelle professionali ad importo fisso ovvero ibride tra le due precedenti tipologie.

Può farci degli esempi di pattuizione "Contingent Fee"?

Il settore maggiormente congeniale a tale tipologia di previsione è senza dubbio il vasto mondo del sovraindebitamento. Lo Studio segue numerosissime pratiche in cui l’interesse dell’imprenditore cliente è abbattere il più possibile il debito con il fisco, dopo aver valutato ed analizzato la eventuale prescrizione ovvero varie irregolarità degli atti delle Agenzie Fiscali o degli Enti Locali. L’avvocato pattuisce in questi casi un fondo spese necessario all’avvio dei contenziosi ed una percentuale sull’importo annullato del debito, pertanto solo in caso di esito positivo dei giudizi.

Cosa accade se il Cliente insiste per una strategia che Lei ritiene errata o non percorribile?

Capita spesso che i Clienti siano convinti di determinati concetti giuridici, di non avere ad esempio alcuna responsabilità nella causazione di un evento lesivo.
Preliminarmente nessun caso viene in partenza dato per spacciato o non analizzato con la massima attenzione. Ove tuttavia le ragioni del Cliente siano del tutto marginali ed indifendibili, si solleciterà e consiglierà il CLiente di addivenire ad un accordo transattivo volto a limitare massimamente il danno subendo. Nei casi estremi in cui il Cliente pretenda ciononostante di voler agire giudizialmente, così aggravando la propria posizione, non sarà questo studio a seguirlo.

Quale forma di prestazione professionale Lei ritiene maggiormente utile per un imprenditore?

Senza dubbio la prevenzione.
Lo studio offre pacchetti di consulenza annuale a prezzi sostenibili e che prevedono centralmente una consulenza stragiudiziale. Prima di sottoscrivere un contratto commerciale, lo stesso verrà ad esempio analizzato e/o predisposto dallo studio nel modo più congeniale ed aderente alle esigenze specifiche. Prima di inviare una comunicazione delicata, un recesso, una richiesta di adempimento contrattuale, è sempre bene far analizzare da occhi esperti la questione prima che sia troppo tardi.

Quali sono i settori professionali in cui si ritiene esperto?

Esperto non lo si diventerà mai essendo la normativa in continua e costante evoluzione. I settori maggiormente seguiti presso lo Studio Legale e con migliori risultati sono senza dubbio il sovraindebitamento e quindi il diritto fiscale e tributario. Il diritto del Lavoro è senz’altro un settore primario di studio cui sono particolarmente appassionato e dedito. Altri settori approfonditi sono la contrattualistica, la responsabilità medica ed in genere i principali ambiti professionali del diritto civile che veniva e viene tutt’oggi affrontato in lungo ed in largo.

Ci sono dei settori professionali che Lei non segue?

Il diritto penale ed amministrativo non sono il mio forte. Tuttavia capita spesso che nella risoluzione di una problematica occorrano profili di competenza multisettoriale. In questi casi infatti, se il Cliente dimostra fiducia nella mia persona e ci tiene ad essere seguito dal mio studio, in più di una occasione ho accettato l’incarico in co-delega con altri professionisti di mia fiducia, estremamente seri e preparati nei settori indicati.